giovedì 26 ottobre 2017

SONO CELIACO... ED ORA?

https://www.niddk.nih.gov/health-information/digestive-diseases/celiac-disease/eating-diet-nutrition

La malattia celiaca è un disturbo sistemico autoimmune innescato dal glutine in individui geneticamente sensibili. È una malattia di lunga durata con intolleranza permanente al glutine e si caratterizza per la
presenza di una combinazione variabile di manifestazioni cliniche dipendenti dal glutine,

anticorpo specifiche, HLA-DQ2 o HLA-DQ8, e una piccola o grave ( a seconda dell'individuo)  lesione della mucosa intestinale (enteropatia).
L'eliminazione degli alimenti contenenti glutine (proteina naturalmente presente nel frumento, segale, orzo) è un fattore critico ai fini del trattamento della malattia. L'eliminazione del glutine (solo per i celiaci) dalla dieta porta a miglioramenti dei sintomi, cura i danni  al piccolo intestino e ne previene ulteriori danneggiamenti nel tempo.
La ricerca di alimenti privi di glutine è essenziale nella vita quotidiana, per fortuna la disponibilità di alimenti dedicati aumenta quotidianamente.

SINTOMI

I sintomi digestivi sono più comuni nei bambini e possono includere


  • gonfiore o sensazione di pienezza o gonfiore nell'addome
  • diarrea cronica
  • stipsi
  • gas
  • nausea
  • pallidi,  con  feci grasse che galleggiano 
  • mal di stomaco
  • vomito

Per i bambini con malattia celiaca, essendo incapaci di assorbire i nutrienti  importanti per la crescita normale e lo sviluppo allora possono verificarsi:


  • danni al smalto dei denti permanenti
  • pubertà ritardata
  • la mancata crescita nei neonati
  • alterazioni dell'umore o carattere irritati o impazienti
  • ha rallentato la crescita e l'altezza è ridotta
  • perdita di peso


La malattia celiaca nei bambini può portare alla perdita di peso.
Gli adulti hanno meno probabilità di avere sintomi digestivi e, invece, possono avere uno o più dei seguenti:


  1. anemia
  2. una lingua rossa, liscia e lucida
  3. dolore alle articolazioni o ossa
  4. depressione o ansia
  5. dermatite herpetiformis
  6. mal di testa
  7. infertilità o ripetuti aborti spontanei
  8. perdita di periodi mestruali
  9. problemi di bocca come un piaga ulcerosa o bocca secca
  10. convulsioni
  11. tintinnio intorpidimento nelle mani e nei piedi
  12. stanchezza
  13. ossa deboli e fragili


Adulti che hanno sintomi digestivi con malattia celiaca possono avere


  • dolore addominale e gonfiore
  • blocchi intestinali
  • stanchezza che dura per lunghi periodi di tempo
  • ulcere, o piaghe nello stomaco o nella fodera dell'intestino

La malattia celiaca può anche produrre una reazione in cui il sistema immunitario,  il sistema naturale di difesa del corpo, attacca le cellule sane; Questa reazione può diffondersi al di fuori del tratto digestivo in altre aree del corpo, incluse


  • ossatura
  • articolazioni
  • sistema nervoso
  • pelle
  • milza


COSA POSSO MANGIARE?

Cibi quali

  1. Carne
  2. Pesce
  3. Frutta
  4. Riso
  5. patate
  6. amaranto
  7. quinoa
  8. grano saraceno
  9. Legumi e farine derivate

senza additivi aggiunti, con contengono glutine e sono parte di una dieta bilanciata. 
E' possibile mangiare alimenti privi di glutine come anche pasta, pane, ed altri alimenti ora disponibili nei negozi dedicati.
L'avena è sempre stata invece un alimento che ha creato diversi dubbi nei confronti della sicurezza per chi è affetto da celiachia, recenti evidenze hanno dimostrato che quantità moderate possono essere mangiate (se non è stato in contatto con alimenti poco sicuri) senza creare disturbo.

Quando andate a fare la spesa, specie in negozi non specializzati è sempre importante:

  1. Leggere l'etichetta degli alimenti, specie in caso di alimenti surgelati, già pronti (processati), in scatola, specialmente per evitare ingredienti contenenti glutine, l'etichetta gluten free è indicativa comunque di un alimento sicuro!
  2. Gli alimenti con etichetta "Gluten Free" contengono meno di 20 ppm (parti per milione) di glutine e sono sicuri per la maggior parte dei soggetti.
  3. Ricordate nei locali che frequentate che siete soggetti celiaci e di porre attenzione alla preparazione!


NON SONO CELIACO, LA DIETA PRIVA DI GLUTINE VA BENE?

L' U.S. Food and Drug Administration (FDA) ha pubblicato diverse linee guida a riguardo specialmente per spiegare il significato di alimento privo di glutine, anche l'EFSA l'ente regolatore Europeo ha valutato e regolamentato la commercializzazione degli alimenti per celiaci.
In particolare può essere considerato sicuro e quindi etichettato "Gluten Free" un alimento che contiene meno di 20 ppm (parti per milione: 20 mg/Kg di alimento).

Buona Salute a tutti
Dr Giorgio Gori
Personal Nutrition Trainer